osteoporosi-pretmedica

    L’osteoporosi è una patologia ossea molto diffusa, caratterizzata dall’indebolimento delle ossa (bassa massa ossea) e da un conseguente aumento della predisposizione a fratture. Le ossa più frequentemente colpite dall’osteoporosi sono il polso, le vertebre, il femore, l’anca, il bacino, l’avambraccio e la colonna vertebrale.

    L’aumento della fragilità ossea è un processo fisiologico naturale dovuto all’invecchiamento che interessa anche il tessuto osseo, ed è molto comune soprattutto nelle donne.

    Le cause più comuni dell’osteoporosi sono:

    • età;
    • sesso feminile;
    • ridotto peso corporeo;
    • consumo di alcool;
    • menopausa precoce;
    • mancanza di vitamina D;
    • fumo;
    • amenorrea;
    • ipogonadismo nell’uomo;
    • uso di steroidi;
    • circostanze di prolungata immobilizzazione.

    Come prevenire l’osteoporosi?

    Adottare uno stile di vita sano resta la migliore strategia per prevenire l’osteoporosi. Non fumare, un ridotto consumo di alcool, l’adozione di una dieta equilibrata e ricca di calcio, l’assunzione di vitamina D ed il movimento sono tutte misure che aiutano a ritardare gli effetti fisiologici dell’invecchiamento.
    Consumare molti legumi e frutta secca, latticini e ortaggi a foglia larga favoriscono l’assunzione del calcio, necessario al benessere delle ossa.

    Questa patologia, inoltre, può essere diagnosticabile in tempi utili per un intervento tempestivo grazie all’esame della M.O.C.

    Cos’è la M.O.C.?

    La MOC – acronimo per Mineralometria Ossea Computerizzata – è un esame che misura appunto la quantità di calcio presente nelle ossa (Bone Mineral Density, densità minerale in grammi per centimetro quadro) ed è perciò davvero utile nel diagnosticare in tempo una riduzione della mineralizzazione.
    Si tratta di una densitometria finalizzata alla definizione del grado di osteoporosi raggiunta attraverso una tecnologia specifica; è un esame non invasivo e non doloroso che ha una durata molto breve.

    Oltre alla BMD, la MOC fornisce anche altri due parametri:

    T- score – indicatore della densità minerale relativo all’ipotetico patrimonio massimo di calcio che si ha intorno ai 30 anni (età a partire della quale si assiste a una progressiva diminuzione) e la sua variazione rispetto alla media;

    Z- score – indicatore della densità minerale in relazione alle persone della stessa età.
    Oltre alla sua utilità nella prevenzione dell’osteoporosi, la MOC permette di monitorare la risposta del paziente alle terapie in caso di fratture e in caso di diagnosi già avvenuta di osteoporosi e quindi di trattamenti in corso.

    C

    hi

    © Pretmedica | Direttore Sanitario Dr Francesco Pizzo | Autorizzazione Sanitaria n° G02391 del 4/3/2022