La sinusite, più correttamente chiamata rinosinusite, è un’infiammazione della mucosa del naso e dei seni paranasali.

    La rinosinusite acuta insorge solitamente con un’ostruzione delle comunicazioni (osti) che collegano i seni al naso, associata a congestione nasale causata da infezioni per lo più virali, allergie, o reazioni a sostanze ambientali irritanti. 

    La diagnosi della sinusite si basa su un’accurata anamnesi della sintomatologia del paziente (ostruzione del naso, secrezione mucosa persistente, difficoltà nella percezione degli odori e dolore intorno agli occhi), associata ad un preciso studio delle cavità nasali con nasofibroendoscopio flessibile ed imaging TC del massiccio facciale. 

    Quando l’infiammazione peggiora e sembra non rispondere al trattamento iniziale, si parla di infezione cronica di basso grado. Essa è riconosciuta come rinosinusite cronica e causa sintomi che potrebbero persistere da pochi mesi a anni. 

    In questi casi, la terapia medica, come gli antibiotici, antinfiammatori, mucolitici e decongestionanti, sebbene importante, non sempre risulta efficace; è necessario quindi un approfondimento diagnostico multidisciplinare con l’obiettivo di individuare il giusto intervento per ripristinare una corretta ventilazione e drenaggio dei seni paranasali, per poi intervenire chirurgicamente.

    Il trattamento chirurgico della sinusite

    La chirurgia della sinusite viene solitamente eseguita per via endoscopica con l’aiuto di strumenti dedicati. Questo intervento non comporta alcun taglio sulla pelle. Puó essere eseguito sia con tecniche mini-invasive in anestesia locale sia, per i casi più complessi, con un sistema di navigazione computerizzata che, come il navigatore satellitare, indica l’esatta posizione degli strumenti chirurgici durante tutte le fasi dell’intervento basandosi sulle immagini TC. Questo consente di eseguire un intervento mini-invasivo in massima sicurezza e precisione. Il paziente di solito torna a casa il giorno dopo l’intervento. Il trattamento della sinusite odontogena prevede, oltre alla bonifica dei seni interessati dall’infiammazione acuta o cronica e al ripristino della corretta ventilazione rinosinusale, anche il trattamento della causa odontogena in sinergia con il chirurgo orale. 

    © Pretmedica | Direttore Sanitario Dr Francesco Pizzo | Autorizzazione Sanitaria n° G02391 del 4/3/2022